condizioni contratto franchising

Discussioni sui vantaggi e svantaggi di una affiliazione: scelta del gruppo, opportunità, aspetti economici, servizi, know-how, obblighi e doveri, differenze contrattuali, motivazioni, false promesse, ...
Admin
Site Admin
Messaggi: 326
Iscritto il: mer dic 20, 2006 12:43 pm

Messaggioda Admin » ven feb 16, 2007 4:32 pm

Tra i grossi network immobiliari ci sono diverse differenze sia nelle clausole contrattuali per l'affiliazione che per i servizi messi a disposizione degli affiliati e dei clienti della rete.
Il consiglio che posso darti è quello di valutare che genere di servizi il franchisor è in grado di offrirti a fronte delle royalties che dovrai corrispondere (ad es. corsi di formazione, software gestionale agenzia, pubblicità, prodotti finanziari, assicurativi, supporto per gestione pratiche, ecc).
Tanto più i servizi sono efficenti, innovativi e vantaggiosi, tanto meglio potrai soddisfare le esigenze e le aspettative dei tuoi clienti.
In seconda battuta potrai valutare la durata del contratto, la fee d'ingresso, la zona in esclusiva o meno e come vengono gestiti i rapporti economici tra i franchisee.

vega
Messaggi: 9
Iscritto il: dom nov 18, 2007 12:17 pm

Messaggioda vega » mer nov 21, 2007 12:25 pm

Io lavoro in un'agenzia in franchising.
Valuta bene la scelta.
Sei legato per anni e sei vincolato in molte cose. Piccoli esempi quali mobili, pubblicità, aspetto del locale, insegna...piccole cose che possono limitare!
Soprattutto è da valutare se la casa madre è presente o meno nella zona dove vuoi aprire. Se è lontana....non è molto conveniente e se non ci sono altre agenzie nelle zone limitrofe ancora meno!!!
Poi un'altro problema è che negli anni di contratto ti possono aumentare la royalties....
Se nel mio piccolo ti posso dare un consiglio, è quello di valutare bene nell'isieme tutte le cose, perchè può essere un vantaggio come uno svantaggio.
Ilaria

lbnprogettocasa
Messaggi: 352
Iscritto il: mer giu 22, 2011 7:24 pm

Messaggioda lbnprogettocasa » mar set 27, 2011 10:39 am

Mi permetto di dare un piccolo parere personale

conosco molte persone che hanno iniziato aprendo con un franchising, e tutti alla fine hanno disdetto il contratto con non poche complicazioni!

Chi fa l'agenzia non è il nome è la persona che stà dentro e quelli che con loro collaborano!

I limiti principali sono sostanzialmente: la zona molto limitata da trattare, poichè gestita per così dire a " campanelli"....e già!!

dover rendere conto alla casa madre , del nostro lavoro oltre a pagare le provvigioni anche a loro.

Il fatto di non poter lavorare come ci sentiamo di fare perchè " controllati" da un supervisore.......

Io ho iniziato in una società immobiliare grande ma non in franchising, poi ho aperto la mia agenzia solo mia !! mi tengo aggiornata ugualmente , mi consulto con la camera di commercio con cui ho ottimi rapporti e non devo spèiegazioni a nessuno se faccio o meno sconti sulle provvigioni!!!

Liberi è meglio!

Sandra

lbnprogettocasa.blogspot.com

RealPodEstate
Messaggi: 58
Iscritto il: mer ott 26, 2011 5:57 pm

Messaggioda RealPodEstate » gio ott 27, 2011 10:45 pm

=D>
Innovare!

dbcasa
Messaggi: 1
Iscritto il: mer gen 25, 2012 6:07 pm

Messaggioda dbcasa » ven mar 02, 2012 7:12 pm

Sicuramente con questa crisi, meno mutui e meno richieste per le seconde case, molti Franchising lasceranno il marchio !
dbCasa.eu


Torna a “Franchising Immobiliare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti